EVENTI & NEWS

Notizie

Grande successo dell'iniziativa "il Tartufo più buono del mondo incontra la Nocciola più buona del mondo"

COMUNICATO STAMPA

Grande successo dell’iniziativa
Il Tartufo più buono del mondo incontra la Nocciola più buona del mondo


L’evento dell’Ente Fiera della Nocciola e Prodotti Tipici dell’Alta Langa nell’ambito della Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba, in collaborazione con l’Ente Turismo e l’Associazione Commercianti Albesi, nel lungo week-end dei Santi, è stato uno straordinario successo, soprattutto per il riscontro dei visitatori, che, per quattro giorni, hanno partecipato  alle degustazioni guidate della Nocciola e dei prodotti tipici dell’Alta Langa, in una cornice di eccezionale prestigio, in Piazza Duomo ad Alba.  

 

I turisti, che a migliaia hanno visitato la struttura, hanno dimostrato grande apprezzamento e interesse nell’approfondire la conoscenza dei grandi prodotti dell’Alta Langa, dai formaggi ai vini, dai cereali al miele ed ai salumi, nel “salotto del gusto e dei profumi”.

 

La presenza nell’ambito della Fiera Internazionale del Tartufo di Alba è stata strategica per il  nostro progetto, reso possibile grazie all’impegno degli assessori regionali Alberto Cirio e William Casoni, che mira a consolidare l’immagine della nostra nocciola come prodotto di assoluta eccellenza. Qui, nello scenario irripetibile di Piazza Duomo, grazie all’Ente Fiera Internazionale del Tartufo, abbiamo avuto l’occasione di farla gustare a migliaia di turisti provenienti da diverse parti del mondo e li abbiamo voluti  invitare direttamente a visitare le colline dell’Alta Langa, dalle quali la nocciola proviene. Abbiamo potuto spiegare che si tratta di colline vicine ad Alba, che sanno stupire per le loro caratteristiche paesaggistiche ed architettoniche e per l’originalità  dei tanti piccoli borghi. E’ stata l’occasione di presentare l’Alta Langa con le numerose strutture ricettive di ottimo livello ed un’offerta enogastronomica che può contare su prodotti di grande qualità, meno conosciuti, ma meritevoli di una valorizzazione forte”.
Flavio Borgna, Presidente Ente Fiera della Nocciola e Prodotti Tipici dell’Alta Langa

L’interesse dimostrato dalle migliaia di visitatori, italiani e stranieri, ad approfondire la conoscenza  di una Nocciola che vanta un sapore ed un gusto inimitabili e di formaggi di grande valore, è stata la conferma di quanto valga la pena insistere sulla valorizzazione di questi grandi prodotti della nostra terra. Il degustare le bontà proposte e la curiosità ad andare a conoscere la zona ed i produttori da cui provengono, è stata la dimostrazione dell’obiettivo raggiunto: promuovere un territorio attraverso le sue eccellenze. Questo dimostra che la proposta turistica della Strada della Nocciola e dei Formaggi, da noi tanto suggerita, appare stuzzicante e curiosa, e conferma la nostra convinzione di quanto questa impostazione possa e debba essere seguita.
Elisabetta Grasso, Vice Presidente Ente Fiera della Nocciola e Prodotti Tipici dell’Alta Langa

La Comunità Montana Alta Langa e Langa delle Valli ha partecipato all'iniziativa con la presentazione dei prodotti e della nuova iniziativa “Nocciolando in Alta Langa - Cene a lume di candela”. “L’iniziativa si propone di individuare un gruppo di locali che, in un ambiente caldo, accogliente e romantico, sappiano valorizzare la cucina autentica ed i prodotti del territorio, proponendosi quale richiamo per turisti e gourmet nei confronti dell’Alta Langa. L’iniziativa prevederà serate gastronomiche nei Venerdì dall’11 al 25 Novembre, con proposte di menù che valorizzeranno in primis la Nocciola Piemonte I.G.P., ormai simbolo fondamentale dell’Alta Langa, il Formaggio Murazzano, che rappresenta un’attrattiva importante da valorizzare ulteriormente, con, a corollario, le carni, la selvaggina, i funghi, la patata di Mombarcaro.”
Alessandro Barbero, Presidente Comunità Montana Alta Langa 

 

Anche il GAL Langhe Roero Leader ha ritenuto importante partecipare attivamente a questa prestigiosa vetrina per la Valorizzazione dei prodotti tipici, sia nell'ambito delle filiere produttive finanziate con la programmazione Leader PSR 2007-2013 Regione Piemonte, sia nell'ambito del Progetto Tourval - Programmazione Alcotra.

 

Preziosa la collaborazione della Confraternita della Nocciola Tonda Gentile di Langa, sempre attenta alla salvaguardia e promozione di questo grande prodotto.

StampaEmail

Il Tartufo più buono del mondo incontra la Nocciola più buona del mondo

Il Tartufo più buono del mondo incontra la Nocciola più buona del mondo


 

 

Dopo il successo di Nocciolando in Alta Langa, da Sabato 29 ottobre a Martedì 1 novembre, l'Ente Fiera della Nocciola e Prodotti Tipici dell'Alta Langa, in collaborazione con l'Ente Fiera del Tartufo sarà protagonista in un week-end dolcissimo che vede il gemellaggio di Tartufo e Nocciola, due grandi e prestigiosi prodotti delle colline di Langhe e Roero.
La nocciola e i prodotti tipici dell'Alta Langa saranno protagonisti in un "Salotto del Gusto e dei Profumi" in Piazza Duomo, ad Alba; il percorso proposto permetterà di conoscere meglio le caratteristiche uniche e la qualità gustativa della Nocciola Piemonte IGP, nonché la resa nelle varie trasformazioni e applicazioni culinarie, anche in un invitante ed originale abbinamento con i prodotti d'eccellenza del territorio dell'Alta Langa.
La qualità superiore della Nocciola, inequivocabilmente confermata dai test eseguiti dal Centro Studi Assaggiatori di Brescia, permette al Piemonte e all'Alta Langa di fregiarsi del titolo di "Nocciola più buona del mondo".
Tartufo e Nocciola: eccellenze gastronomiche che il mondo ci invidia! ! !

 

Vi aspettiamo per una degustazione inimitabile nel "Salotto del Gusto e dei Profumi"!


Sabato 29 ottobre: ore 10 - 20

Domenica 30 ottobre: ore 10 - 20

Lunedì 31 ottobre: ore 10 - 18

Martedì 1 novembre: ore 10 – 18

Alba, Piazza Risorgimento

StampaEmail

Rassegna Stampa Fiera della Nocciola 2011

FIERA DELLA NOCCIOLA PIEMONTE IGP 2011

  RASSEGNA STAMPA  

 

 

  

 

  

 

 

StampaEmail

Comunicato Stampa - Fiera della Nocciola


Fiera della Nocciola Piemonte Igp

10ª Assise Nazionale Città della Nocciola

 

Dopo il successo di Hi-Food nel 2010 e delle varie iniziative legate alla valorizzazione della Nocciola attuate nel corso dei mesi, prosegue l'attività di promozione ad opera dell'Ente Fiera della Nocciola Piemonte e Prodotti Tipici dell'Alta Langa, in collaborazione con gli assessorati regionali al Commercio e al Turismo.

Dal 23 al 25 settembre avrà luogo a Cravanzana e Cortemilia “Nocciolando in Alta Langa”, evento che racchiude la Fiera della Nocciola Piemonte Igp e la 10ª Assise Nazionale Città della Nocciola.

 

Il tema scelto come filo conduttore della manifestazione è l'utilizzo della Nocciola Piemonte Igp in pasticceria, in gelateria e in cucina, tema che sarà sviluppato attraverso convegni, incontri tecnici, test sensoriali, degustazioni guidate, laboratori. Un week end quindi ispirato alle virtù organolettiche di questo dolce frutto delle colline alte, ideale momento di approfondimento per gli operatori che già conoscono le virtù culinarie della Nocciola Piemonte Igp, ma anche occasione ideale per farlo incontrare anche ad un pubblico più vasto, nella cornice in un borgo antico trasformato nel regno della Nocciola. Oltre al fondamentale taglio “tecnico” che si è voluto dare alla manifestazione, la Fiera sarà anche l'occasione per analizzare i vari passaggi della filiera che porta la Tonda Gentile dai campi alle nostre tavole, ma anche una grande festa, per locali e turisti, per farci gioire insieme di questo meraviglioso frutto che diventa, passando per cucine, pasticcerie e gelaterie, delizia per i nostri palati.

La “nocciola regina” - certificata “la più buona del mondo” dal prestigioso Centro Studi Assaggiatori di Brescia – ha attirato nel suo regno un “re”: Massimo Bottura, lo chef che l'Accademia internazionale della Cucina ha premiato come Miglior Cuoco del Mondo. All'inaugurazione dell'evento – venerdì 23 settembre alle ore 17 nel Castello di Cravanzana – Bottura terrà una “lezione” sull’utilizzo della Nocciola nell’alta cucina, interpretandola anche con una sua creazione.

La nocciola, come i Mille, unirà l'Italia. Lo farà in Alta Langa, dove a Cortemilia e Cravanzana convergeranno tra sabato 24 e domenica 25 settembre i rappresentanti delle principali località del Bel Paese nelle quali si produce la Nocciola, che oltre a svolgere la 10° Assise Nazionale, svilupperanno importanti convegni inerenti le tipicità e potenzialità turistiche dei territori a vocazione corilicola.

Altri approfondimenti riguarderanno la coltivazione del nocciolo, in collaborazione con  il CRESO (Consorzio di ricerca, sperimentazione e divulgazione per l'ortofrutticoltura piemontese) e le associazioni agricole.

 

Nello splendido cortile del castello di Cravanzana sarà allestito, per il sabato sera e la domenica a pranzo, un ristorante dal grande impatto scenografico, curato dagli chef dell'Alta Langa che servirà piatti esclusivamente a base di Nocciola.

 

Professionali degustazioni prevederanno l’abbinamento del pregiato frutto a vini eccellenti del territorio, dal Moscato, all’Asti, al Moscato Passito, dal Barolo Chinato, al Brut Alta Langa.

 

Intorno alle mura, le noccio-bancarelle saranno una vetrina delle più prestigiose realtà artigianali, commerciali ed agricole di lavorazione della nocciola, disponibili a degustazioni e vendite per visitatori-gourmet e ad incontri e possibili accordi commerciali con un pubblico più tecnico (l’ente punterà molto sulla promozione dell’evento presso pasticcerie e gelaterie italiane e straniere).

Le noccio-bancarelle saranno anche l’occasione per creare un gruppo di realtà selezionate nel mondo della nocciola, che potranno collaborare con l’Ente Fiera all’importante percorso di valorizzazione intrapreso.

 

E poi ancora giochi, antichi mestieri, trekking nei noccioleti, auto d'epoca, visite alle cascine. Un programma intenso che ha previsto anche angoli di relax: al posto delle panchine coreografici sacchi di nocciole, e l'aroma delle nocciole tostate che inebria, per le vie del paese.

 

Flavio Borgna, presidente Ente Fiera Nocciola e Prodotti Tipici Alta Langa: «Il nostro progetto, attraverso questo nuovo evento, mira a consolidare l’immagine della nostra nocciola come prodotto di assoluta eccellenza. Per valorizzarla commercialmente e per farla diventare il simbolo dell’Alta Langa: una terra straordinaria che secondo noi ha tutte le caratteristiche  per integrare l’offerta turistica di alto livello delle colline albesi del tartufo e dei grandi vini. Ringraziamo gli assessori Cirio e Casoni che anche in questo momento di difficoltà finanziaria sono vicini al nostro territorio».

 

Alberto Cirio, assessore regionale al Turismo: «Le due capitali della Tonda Gentile, Cortemilia e Cravanzana, tornano protagoniste di un evento che punta a valorizzare uno dei prodotti d'eccellenza "born in Piemonte". La nocciola piemontese è stata giudicata senza pari nel mondo, un primato che, come già avviene per il tartufo bianco d'Alba, può e deve diventare un forte veicolo di promozione territoriale per l'Alta Langa, sia a livello nazionale che internazionale. Questa è la ragione per cui ho creduto e sostenuto il progetto fin dall'inizio. Il successo della prima edizione ci conferma che siamo sulla strada giusta e lo testimonia anche la crescita, quest'anno, del prestigio e del livello della Fiera».

 

William Casoni, assessore regionale al Commercio: «La Fiera della Nocciola Piemonte IGP è un’iniziativa che ho fortemente voluto perché il territorio di Cravanzana, Cortemilia e l’Alta Langa merita di essere valorizzato, in ragione delle grandi potenzialità che può esprimere. Dallo scorso anno è cresciuta l’attenzione per la “Nocciola Piemonte Igp” con positiva ricaduta per l’economia locale che ha già registrato un incremento consistente. Da luogo di scarso interesse oggi l’area interessata dalla Fiera della Nocciola sta diventando meta turistica ambita sia per l’aspetto enogastronomico sia ambientale. Lo testimoniano i numerosi servizi speciali che sono stati realizzati in loco da molte emittenti televisive e dall’attenzione manifestata dalla stampa anche nazionale. Non è che l’inizio di un percorso che come Regione intendiamo sostenere con determinazione perché crediamo possa diventare un vero fiore all’occhiello per la nostra Regione».

 

Alessandro Barbero, presidente Comunità Montana Alta Langa: «Non posso che essere lieto di questa manifestazione che attribuisce il giusto peso a uno dei frutti migliori della nostra terra, cioè la nocciola. Per tanti anni trascurato, questo tema è finalmente potuto emergere grazie all'interessamento degli assessorati al Commercio e al Turismo ed è possibile oggi esprimere la potenzialità commerciale del nostro prodotto».

 

 

StampaEmail

L'ALTA LANGA PROTAGONISTA NELLA TORINO DEL 150º ANNIVERSARIO DELL'UNITA' D'ITALIA

Torino, Officine Grandi Riparazioni - Mercoledì 25 maggio 2011

“TONDA, GENTILE… LA PIU’ BUONA DEL MONDO”

La Nocciola Piemonte e l’Alta Langa sono stati protagonisti  su un proscenio d'eccellenza: le Officine Grandi Riparazioni di Torino per una serata di presentazione a gourmet,  associazioni enogastronomiche, prestigiose cioccolaterie e gelaterie torinesi e giornalisti, concluso con una cena di gala a base di piatti alla nocciola, preparata con maestria ed entusiasmo dal grande chef Cesare di Albaretto.

Grande interesse e positivissimi riscontri!  

     

La scienza ne ha confermato superiorità e unicità.

L'ALTA LANGA PROTAGONISTA NELLA TORINO DEL 150º ANNIVERSARIO DELL'UNITA' D'ITALIA

Una serata di valorizzazione dell'Alta Langa attraverso il suo prodotto simbolo, in un luogo simbolo dell'Unità d'Italia che quest'anno festeggia il 150º anniversario: le Officine Grandi Riparazioni di Torino. E' questo l'evento che ieri, mercoledì 25 maggio 2011, è scaturito dalla collaborazione tra l'Ente Fiera della Nocciola e Prodotti Tipici dell'Alta Langa, la Regione Piemonte con gli assessori al Turismo Alberto Cirio e al Commercio William Casoni, l'Ente Turismo Alba Bra Langhe Roero e il Comitato Italia 150, alla presenza dei Sindaci dei 39 Comuni dell’Alta Langa, giunti in forze, per sottolineare l’importanza dell’evento e della fiducia nell’attività di valorizzazione intrapresa.      

 

Se fino a ieri gli utilizzatori già conoscevano le prerogative della Nocciola Piemonte Igp, preferendola a tutte le altre varietà proprio per la resa organolettica che esprime nelle trasformazioni dolciarie, oggi esiste anche la prova scientifica della sua superiorità tra le varietà maggiormente impiegate.

 

Un'indagine scientifica è stata commissionata nell'autunno scorso dall'Ente Fiera della Nocciola Piemonte e Prodotti Tipici dell'Alta Langa al Centro Studi Assaggiatori di Brescia, l’unità di ricerca sull’analisi sensoriale più avanzata e completa in Italia che ha già firmato la certificazione sensoriale di prodotti come l’Espresso Italiano Certificato e il Tartufo Bianco d’Alba. Un team di giudici qualificati ha valutato tre tipologie di campioni di nocciole provenienti dal Piemonte, dal Lazio e dalla Turchia, le tre qualità più diffuse e usate al mondo.

 

Un frutto consistente, dolce, dall'aroma intenso e ottimamente conservabile, decretano il primato mondiale di questo prodotto piemontese, che si allea con il Tartufo Bianco d'Alba e con i Grandi Vini quali ambasciatori delle Langhe e del Piemonte sulla scena internazionale.

 

CESARE GIACCONE: POETA E GRANDE CHEF, “DIRETTORE ARTISTICO” DELL'ALTA LANGA

 

 

Un'analisi prettamente razionale ha dunque saputo dipingere un quadro di emozioni sensoriali impareggiabili - sole virtù e nessun difetto - con aromi e sapori di tale bontà e intensità da spiazzare le concorrenti e gratificare, invece, non solo i consumatori ma anche chi cucina la Nocciola Piemonte Igp.

Non è un caso se a declamarne le virtù attraverso piatti estrosi, creativi, sapienti e poetici è stato chiamato un vero ambasciatore della cucina di Langa. Il momento clou della serata dedicata alla nocciola è stata la cena di gala dell'evento “Tonda, Gentile… la più Buona del Mondo! - Alla scoperta della Nocciola, dei Sapori, dell'Arte in Alta Langa con degustazione della cucina d'artista di Cesare Giaccone”.

Nel cuore dell'Alta Langa, Cesare Giaccone da decenni incanta i gourmet con una cucina che unisce la semplicità alla ricercatezza. Lui, che dipinge veri quadri e si dedica alla sua magica acetaia nell'incanto di colline incontaminate, si è guadagnato nel tempo la fama di poeta accanto a quella di cuoco sopraffino.

 

Con le sue impareggiabili creazioni, nelle inedite vesti di “direttore artistico” dell'Alta Langa, e dopo una poetica e “romantica” presentazione dei piatti proposti da parte del giornalista ed enogastronomo Beppe Orsini, Cesare ha proposto un mix entusiasmante di sapori e aromi, espressione di questa terra incantata e misconosciuta.   

            

 

 

StampaEmail

L'Ente | La Nocciola | Prenota il tuo soggiorno | Eventi & News | Dove siamo |